top of page

Nave Amerigo Vespucci parte per il giro del mondo.

Il giro del mondo che la nave 'Amerigo Vespucci' inizia oggi da Genova "sarà qualcosa di più di una missione di addestramento della Marina". L'Ammiraglia della flotta militare italiana "e il suo equipaggio saranno gli ambasciatori che racconteranno questa nazione in tutti i Paesi in cui questa nave arriverà. Una nazione che fa del nome 'Italia' uno dei più evocativi nel mondo", ha sottolineato il ministro della Difesa Guido Crosetto, intervenuto a Genova alla cerimonia di partenza del 'Vespucci'.


Con la partenza della nave Amerigo Vespucci oggi da Genova prendono avvio le attività ideate dalla Farnesina e dalla sua Rete diplomatico-consolare, insieme agli Uffici di Agenzia ICE e in coordinamento con la Marina Militare italiana, per le tappe previste in 27 Paesi e 31 porti nell’arco di quasi due anni.


Durante la prima parte del giro del mondo, fra l’estate e l’inizio dell’autunno 2023, in cui la Vespucci farà tappa in Europa meridionale, Africa occidentale, Caraibi e Sud America, sarà inoltre veicolo di promozione della candidatura di Roma per Expo 2030.


Crosetto

"Il 'Made in Italy' ha senso perché evoca arte, cultura, storia, enogastronomia, scienza, ricerca, tecnologia, industria, un insieme di elementi che hanno contribuito ad associare a quel nome cose straordinarie che nessuno può vantare. Noi custodiamo questo patrimonio che ci è stato dato e trasferito dalle migliaia di persone che l'hanno costruito. Per questo motivo -ha aggiunto il ministro della Difesa- questa nave sarà accolta in modo straordinario dovunque arriverà. In ogni nazione non arriverà solo la nave più bella del mondo ma arriverà l'Italia. Questo è il momento della coesione, di fare squadra in nome degli interessi della nazione".

Alla cerimonia, è intervenuto il Capo di stato maggiore della Marina Militare, ammiraglio Enrico Credendino. Presenti tra gli altri i ministri Lollobrigida, Pichetto Fratin, Santanchè e Abodi. "Spero -ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti- che nave Vespucci porti nuove speranze in ogni porto che toccherà, ma soprattutto la speranza di un'Italia nuova, migliore, più ricca e più prospera che Genova e la Liguria vogliono simboleggiare oggi".

195 visualizzazioni0 commenti
bottom of page