Chi Siamo

Un gruppo di imprenditori, che ha operato con successo in vari settori tra cui quello alimentare, nel quale grazie ad una strategia vincente ha raggiunto in breve riconoscimenti internazionali, e che ha fortemente creduto nel valore del progetto Fonderia del cacao.

La mission aziendale si identifica nel “Diffondere prima la conoscenza del cacao di qualità al consumatore e contemporaneamente far apprezzare la tecnica di produzione grazie ad una struttura tecnologica avanzata che garantisce igiene, caratteristiche e qualità altrimenti irraggiungibili”.
Filiera controllata da 0 a F%.

Ieri

Alla metà del 1500 il superiore di Padre Bernardino rientrando dal viaggio nelle Americhe, prima di arrivare in Spagna, si fermò da Ferdinando dei Medici, allora Cardinale e che poi divenne Granduca di Toscana, per lasciare a lui l’unica copia tradotta dall’Indio al Castigliano di dodici libri dove si parlava del cacao e nello specifico del cioccolato.

leggi ancora...
Successivamente la famiglia Medici finanziò il viaggio di Francesco Carletti intorno al mondo per esplorare e raccogliere. E così Carletti, al rientro in Italia, portò i primi semi di cacao.
La documentazione conferma che quello fu il primo cacao arrivato in Italia.
I codici di Bernardino sono stati trovati durante il passaggio di consegne dalla famiglia Medici alla famiglia Lorena alla fine del 1600 – inizi 1700 quando fu fatto l’inventario di tutte le proprietà medicee, inclusa la biblioteca privata segreta. Da quel momento furono assegnati alla Biblioteca Laurenziana di Firenze dove tutt’ora sono custoditi con il nome di Codice Florentino.

Domani

Fonderia del Cacao ha eletto l’Ecuador come paese di attenzione per lo sviluppo della selezione di origine. La grande varietà climatica di questo meraviglioso paese ha fatto si che lo stesso ceppo arboreo di Cacao Fino de Aroma si evolvesse negli anni acquistando sfumature e profumi completamente diversi.

leggi ancora...
“Così come Darwin”, Fonderia studia come si siano evolute le piante di cacao accrescendo le proprie caratteristiche assecondando il microclima di ogni singola regione.
Dalle origini più conosciute, Los Rios – Manabi – Esmeraldas, Fonderia si è spinta nella selezione di gusti particolari amazzonici come Sucumbios – Orellana fino a quelli della costa sud El Oro, Guayas e perché no delle isole.
Fonderia del Cacao, attraverso un investimento già finanziato, opererà in Ecuador, sempre nell’ottica del Fair Trade, non con un intervento come colonizzatore, bensì con la curiosità di un ricercatore, pronta a collaborare e a recepire l’esperienza autoctona sul cacao ed adoperandosi per l’innalzamento della qualità di vita delle popolazioni locali.